Canarie – Lanzarote e Fuerteventura

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quel capodanno era stato strano. Io a metà tra 2 contratti con davanti uno stop obbligato di almeno 2 settimane. Marco senza grosse scadenze di lavoro in vista. Un volo per Lanzarote di quelli realmente stracciati come solo Ryanair ai tempi d’oro sapeva tirare fuori dal cappello. Cosa potevamo fare, quindi, se non fiondarci in uno degli arcipelaghi più affascinanti e contraddittori d’Europa, le Canarie?

Che poi è europeo soltanto per finta. Sono abili cammuffatori questi Canari. Come gli abitanti di ogni isola sono un mondo a parte, ma a seconda delle situazioni possono tirare fuori il loro lato più europeo o quello più africano. L’avranno imparato per mimetizzarsi meglio durante le incursioni dei pirati, a volte marocchini, a volte inglesi e altre volte ancora francesi. Oppure è una questione di mescolanza di razze: romani e berberi prima, nord africani, spagnoli e francesi poi, tutti erano interessati a queste misteriose isole a metà strada tra Africa e Europa, di cui ancora oggi nessuno conosce con esattezza le origini storiche. Di leggende invece ce n’è a bizzeffe: chi le identifica con il continente di Atlantide menzionato da Platone e inghiottito dalle acque a seguito di un violento cataclisma. Chi con la dimora delle figlie del titano Atlante, alle quali Ercole sottrasse i pomi d’oro in una delle sue 12 fatiche.

Per noi, almeno in partenza, erano il luogo più accessibile dove sperimentare un po’ di primavera nel bel mezzo dell’inverno. E questo ci bastava. L’idea era quella di passare una settimana a Lanzarote e una a Fuerteventura, raggiungibile in traghetto in poche ore di navigazione. Qui trovate la mappa con l’itinerario del viaggio.

Al prossimo episodio!

Scheda del viaggio

Quando: Gennaio 2012

Durata: 2 settimane

Con chi: Marco

Guida: Lonely Planet

Romanzo: Morte in Aprile – Josè Luis Correa

Must see: Jameos de Agua, Mirador del Rio, Parque nacional de Timanfaya (Lanzarote); parque natural del Corralejo, el Cotillo, Cofete (Fuerteventura)

Accessori indispensabili: pashmina e giacchetta leggera per le fresche serate dell’eterna primavera canaria, k-way, dizionarietto di spagnolo e crema solare

Post collegati: Canarie #1 – L’artista, la sua ossessione e la sua isola; Canarie #2 – Welcome to the Moon; Canarie #3 – L’inaspettato fascino di nuvole grigie e vento forte